FLC VERCELLI NOTIZIE
Stampa
Mercoledì 15 Novembre 2017 07:57

RICORSO CONCORSO DOCENTI - FASE TRANSITORIA

N.B. Il ricorso viene gestito direttamente dallo Studio Legale Marone a cui occorre rivolgersi per ogni informazione. Lo Studio Legale Marone seguirà l'intera procedura e manterrà le comunicazioni con i ricorrenti.

 

In relazione all’imminente pubblicazione del Bando di Concorso per il reclutamento dei Docenti 2018, secondo le forme semplificate del solo colloquio orale con conseguente inserimento nelle Graduatorie di Merito regionali (cod. Fase Transitoria), lo Studio Legale Marone ha avviato le preadesioni ai ricorsi giurisdizionali da presentare innanzi al TAR Lazio, avverso l'illegittima esclusione di numerose categorie di docenti dal Concorso in esame.

In particolare, possono aderire al ricorso per ottenere l'ammissione al Concorso Docenti per la cd. Fase transitoria, le seguenti categorie:

  • Diplomati ITP, incluso coloro che abbiano conseguito il Diploma nell'anno 2017;
  • Docenti che abbiano maturato un servizio pari ad almeno 36 mesi, oppure ad almeno 180 giorni all'anno in tre anni. Si precisa che possono aderire, altresì, coloro che abbiano maturato tale servizio in Istituti Scolastici Paritari;
  • Diplomati AFAM Vecchio Ordinamento, in possesso anche del Diploma di Istruzione Superiore;
  • Dottori di Ricerca. Al riguardo, si precisa che per i Dottori di Ricerca la classe di Concorso cui è possibile accedere, deve essere individuata in virtù della Laurea conseguita;
  • Docenti già in ruolo, che vogliano partecipare per altra Classe di Concorso;
  • Abilitati all'Estero, in attesa di riconoscimento presso il MIUR.

 

Si precisa, inoltre, che per aderire al ricorso NON E’ NECESSARIO aver già maturato servizio di insegnamento. Possono aderire anche i docenti attualmente non inseriti in alcuna graduatoria.

 

Aderendo alla preadesione al ricorso, una volta pubblicato il Bando, lo Studio Legale Marone invierà ai ricorrenti le istruzioni per la presentazione della domanda di partecipazione al Concorso. Pertanto, con la preadesione, il ricorso sarà presentato tempestivamente al fine di ottenere una pronuncia prima dell'espletamento della prova concorsuale.

 

Per aderire al suindicato ricorso ordinario è necessario compilare ed inviare a mezzo raccomandata 1, la seguente documentazione:

1) la SCHEDA DI ADESIONE debitamente compilata e sottoscritta in originale;

2) il MANDATO A LITE in triplice copia, ciascuna da firmare in originale;

3) copia del Diploma ITP;

oppure

copia dei contratti di docenza, o dei certificati di servizio;

oppure

copia del Diploma AFAM e del Diploma di Istruzione superiore;

oppure

copia del titolo di Dottore di ricerca;

oppure

copia di attestato di servizio, oppure copia dell'ultima busta paga. Qualora conseguito, copia dell'attestato di abilitazione alla classe di concorso per la quale si richiede la partecipazione al Concorso. In mancanza dell'abilitazione, allegare copia del titolo di accesso (Diploma o Laurea) alla classe di concorso richiesta;

oppure

copia dell'attestato di abilitazione all'insegnamento, conseguito all'estero, con copia della ricevuta di presentazione dell'istanza di riconoscimento al MIUR.

4) allegare alla documentazione copia del documento di riconoscimento del ricorrente.

5) allegare copia di avvenuto pagamento. Il pagamento del compenso, che sarà pari ad euro 140,00 (euro 120,00 per gli iscritti alla FLC CGIL del Piemonte), deve essere effettuato, contestualmente all’invio della documentazione, a mezzo bonifico bancario intestato all’avv. Guido Marone, su Banca Fineco, IBAN IT02O0301503200000002951885; oppure corrisposto presso la nostra sede contestualmente alla consegna della documentazione. In caso di pagamento a mezzo bonifico bancario, indicare nella causale i seguenti dati: “CODICE FISCALE DEL RICORRENTE, NOME E COGNOME DEL RICORRENTE, CONCORSO DOCENTI FASE TRANSITORIA'”.

Si precisa che qualora il ricorrente intenda aderire a più motivi di ricorso (ad. Esempio per Diploma AFAM e per Diploma ITP, oppure Docente in ruolo e Diploma AFAM), è necessario corrispondere l’onorario per ciascun motivo di ricorso. Inoltre, in tale ipotesi, la documentazione deve essere inviata per ciascun motivo di ricorso, in plico singolo.

 

La suindicata documentazione deve essere inviata con Raccomandata 1, entro il termine del 23 novembre 2017 (data di spedizione) presso lo Studio Legale Marone: Largo Francesco Richini, 6  - 20122 Milano.

Occorre indicare sulla busta “CONCORSO DOCENTI 2018 – FASE TRANSITORIA – (motivo del ricorso)”. La documentazione deve essere inviata per ciascun ricorrente in plico singolo. Qualora il singolo ricorrente aderisse per più motivi di ricorso, inviare un singolo plico per ciascun motivo.

 

Successivamente alla ricezione della documentazione e del relativo pagamento, Lei riceverà una nostra comunicazione a mezzo email per completare la procedura di adesione. Qualora non ricevesse tale comunicazione di conferma entro 7 giorni dalla ricezione della documentazione, La invitiamo a contattarci telefonicamente ai numeri sottoindicati.

Qualora avesse necessità di consultare uno dei nostri legali per qualsiasi chiarimento, può contattarci ai n. 0812298320 o 08119979548 o 0642272294 o 0258215254 o 0919826320 o 08251687034, oppure raggiungerci nelle nostre sedi di Napoli, Roma, Milano, Palermo, Nola e Avellino. Si precisa che per le sedi di Roma, Milano e Palermo, i legali dello Studio legale Marone ricevono tutti i giorni, previo appuntamento, dalle ore 14 alle ore 18, mentre per la sede di Avellino il martedì e il giovedì dalle ore 15 alle ore 19.

La preghiamo, comunque, prima di contattarci, di consultare la sezione F.A.Q. all'indirizzo: https://www.leggescuola.it/f-a-q-principali-quesiti-sul-ricorso-per-lammissione-al-concorso-docenti-2018/ dove troverà i principali quesiti inerenti il ricorso.

L’adesione al ricorso non comporta l’obbligo di iscrizione  a nessun sindacato e/o associazione. Per gli iscritti alla FLC CGIL del Piemonte è prevista una convenzione economica, come sopra riportato.

Il presente Studio Legale è esonerato da qualsivoglia responsabilità nella presentazione del ricorso, qualora non siano rispettate le istruzioni indicate nella presente email. Resta inteso che qualsivoglia scelta per la valida tutela del ricorrente, ivi inclusi i tempi di presentazione e deposito del ricorso, resta esclusivamente in capo e nella responsabilità dello Studio Legale Marone.

 

Studio Legale Prof. Avv. Guido Marone - E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Napoli

Via Luca Giordano n. 15 - 80127 Napoli

Tel 1 : 0812298320 - Tel 2 : 08119979548

Roma

Via Antonio Salandra, 18 - 00187 Roma

Tel: 0642272294

Milano

Largo Francesco Richini, 6 - 20122 Milano

Tel: 0258215254

Palermo

Via del Fervore, 15 - 90141 Palermo

Tel: 0919826320

Nola - NA

Via Giacomo Imbroda n. 67 - 80035 Nola

Tel: 0812298320

Avellino

Via Dalmazia n. 8 - 83100 Avellino

Tel: 08251687034

Fax: 0813721320

 
Stampa
Martedì 31 Ottobre 2017 07:53

24 cfu per i prossimi concorsi:ulteriori chiarimenti

 

Dietro nostra sollecitazione il Miur con la nota 29999 del 25 ottobre 2017 ha dato ulteriori chiarimenti sulla questione dei 24 cfu per accedere ai prossimi concorsi. I crediti, lo ricordiamo, sono necessari per gli aspiranti che non possono vantare almeno 3 anni di servizio. Segnaliamo a questo riguardo la pagina dedicata dal nostro Nazionale che riassume efficacemente la nota.

 
Stampa
Giovedì 12 Ottobre 2017 05:39

24 cfu e futuri concorsi: alcune note

 

Da parte di molti stanno emergendo diversi dubbi riguardo ai 24 cfu necessari per i prossimi concorsi (per i Docenti non abilitati e che non abbiano svolto almeno 3 anni di servizio). Cerchiamo di dare qui qualche "risposta" riepilogativa:

 

1) Il DM 616/2017 disciplina le modalità per ottenere i 24 cfu. A questo riguardo occorre fare riferimento agli allegati in esso contenuti. Nel dettaglio l'allegato A specifica le caratteristiche di questi 24 cfu. Quasi tutti i laureati, a prescindere dal percorso di studi, hanno almeno in parte questi 24 cfu. In base al proprio percorso di studi occorre infatti fare riferimento all'allegato B (lauree "generali") e all'allegato C (ambito artistico) per vedere quali esami sostenuti possono rientrare, appunto, nei 24 cfu

 

2) Le Università stanno attivando specifici percorsi e/o canali amministrativi per il riconoscimento degli esami sostenuti che possono essere inclusi nei 24 cfu e, allo stesso tempo, percorsi per il conseguimento di quelli mancanti. Consigliamo di visionare attentamente il sito internet della propria Università e/o sentire la segreteria didattica per avere informazioni in tal senso

 
Stampa
Martedì 03 Ottobre 2017 05:04

Graduatorie ATA: lo SPECIALE del MIUR

 

Il Miur nel suo sito istituzionale ha creato una sezione dedicata alle domande ATA in qui si possono reperire tutti i materiali per la domanda e, inoltre, delle FAQ contenenti le principali domande/risposte per la compilazione.

 
Stampa
Venerdì 29 Settembre 2017 05:31

Il nuovo reclutamento dei Docenti (Secondaria di I e II grado)

 

Normativa di riferimento

D.lgs 59 del 13 aprile 2017 - Formazione iniziale e reclutamento

DM 616 del 10 agosto 2017 - Modalità di acquisizione dei 24 cfu

VIDEO: orientarsi nella giungla del reclutamento

 

Spiegazioni e chiarimenti della normativa a cura della

Prima analisi sul nuovo sistema di reclutamento

Il sistema FIT a regime

Come verificare i titoli di studio per l'accesso al concorso

Come acquisire o farsi riconoscere i 24 cfu

Il concorso riservato per gli abilitati e la graduatoria regionale di merito

 

SPECIALE 24 cfu e Normativa di riferimento

DM 616 del 10 agosto 2017 : Modalità di acquisizione dei 24 Cfu richiesti per la partecipazione ai futuri Concorsi della Scuola

Come acquisire o farsi riconoscere i 24 cfu

 

TABELLA RIASSUNTIVA DEL MIUR: Cliccare sulla tabella per ingrandirla

 

24cfu

 

INDICAZIONI DI RIEPILOGO:

Ricordiamo che sono esentati, ai sensi del DLgs 59/17, dal possesso di tali CFU:

  1. I docenti abilitati che, previa valutazione di una prova orale non selettiva, saranno inclusi in una graduatoria di merito regionale ad esaurimento finalizzata alle assunzioni in ruolo (dopo l’esaurimento di GAE e concorso 2016).
  2. I docenti con almeno 3 anni di servizio (di almeno 180 giorni) che potranno partecipare ad una sessione riservata del concorso (con una prova scritta in meno e una riserva di posti) per le classi di concorso nelle quali hanno maturato almeno un anno scolastico di servizio.
  3. I docenti che accedono alle classi di concorso degli ITP (tabella B), fino al 2024/2025
 
Stampa
Venerdì 22 Settembre 2017 05:53

Concorso Dirigenti Scolastici

 

Pubblicato in gazzetta Ufficiale il regolamento di concorso (il bando uscirà nei prossimi giorni) per DIrigenti Scolastici. Ecco la prima utile sintesi:


NORMATIVA:

Regolamento di concorso: in Gazzetta Ufficiale LINK

Bando di concorso: in attesa di pubblicazione. Una volta pubblicato ci sarà un mese di tempo per fare domanda di partecipazione

 

REQUISITI PARTECIPAZIONE:

- assunzione con contratto a T.I. con superamento dell'anno di prova;

- possesso di laurea V.O., laurea specialistica, laurea magistrale;

- almeno 5 anni di servizio (almeno 180 giorni per ogni a.s.) in Scuole statali e/o paritarie. Si considera anche il servizio svolto come precario.

 

PROCEDURA SELETTIVA:

La procedura prenderà avviso presumibilmente il prossimo dicembre/gennaio

A) Quiz preselettivo costituito da 100 domande a risposta multipla. Le domande saranno prelevate da un database che sarà pubblicato almeno 20 giorni prima della data della prova. Le domande verificheranno le conoscenze di base per la futura carriera dirigenziale del candidato. Sarà selezionato un numero di aspiranti pari a 3 volte il numero dei posti a concorso

B) Prova scritta: 5 domande a risposta aperta su argomenti a carattere normativo, 2 domande a risposta chiusa per verificare la conoscenza di lingua inglese (livello B2) sempre su argomenti normativi/europei. Accederanno alla prova orale i candidati che abbiano ottenuto un punteggio di almeno 70.

C) Prova orale: verifica della conoscenza normativa e della preparazione professionale. Verranno verificate anche le conoscenze informatiche e linguistiche. Gli aspiranti che supereranno la prova orale saranno ammessi ad una graduatoria nazionale che terrà conto, oltre alle prove concorsuali, anche ai titoli posseduti

Gli aspiranti saranno quindi, per diritto di graduatoria, ammessi ad un successivo tirocinio formativo della durata complessiva di 6 mesi di cui 2 mesi di lezione in aula e 4 mesi di tirocinio a Scuola. Al termine del tirocinio formativo gli aspiranti dovranno superare una ulteriore prova scritta ed una orale. Al termine di queste ulteriori prove verrà stilata una graduatoria generale di merito e gli aspiranti collocati in posizione utile saranno dichiarati vincitori.

 

CORSO FORMATIVO FLC CGIL

La FLC CGIL organizza un corso formativo in preparazione al concorso. Dato il livello di competenze richiesto dal concorso, il corso formativa si svolgerà in presenza solo a Torino. Sarà attivata una piattaforma formativa e-learning. Nella piattaforma on-line saranno pubblicati tutte le dispense delle lezioni frontali, come aiuto allo studio e a supporto di chi non può partecipare al corso in frequenza.

Tutti gli interessati, iscritti e non iscritti alla FLC CGIL, ci mandino email a vercelli@flcgil.it

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 1 di 62